Un kookaburra in giardino

Un kookaburra in giardino

lunedì 17 novembre 2014

Il Po in piena

Il Po ed i suoi affluenti hanno allagato le golene ed il tracciato abituale del fiume quasi non si riconosce più.












Andrea



Con questo post partecipiamo a "La foto della domenica" del blog "Bim Bum Beta"
http://www.bimbumbeta.com/search/label/raccolta%20LaFotoDellaDomenica

La foto della domenica - un "momento" easy...










13 commenti:

  1. Bellissime foto, Andrea non si smentisce... e nonostante tutti i problemi che sta provocando questo tempo, non si può non ammirare questi magici scenari! Grazie per l'emozione. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I tuoi commenti Beta sono sempre molto lusinghieri! Le piene del Po, finché rimangono entro gli argini maestri, hanno sempre affascinato gli abitanti dei nostri paesi (forse perché in quelle occasioni le persone si sentono protagoniste ...). Il fatto poi che con le fotografie io possa suscitare emozioni mi rende particolarmente felice.
      Andrea

      Elimina
  2. Bellissime foto Andrea!��

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille commentatore anonimo, a presto!
      Andrea

      Elimina
  3. foto davvero splendide, che rendono quasi meno pauroso il pericolo che però dimostrano.
    complimenti!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio molto per gli apprezzamenti TT! Io, con l'aiuto di Monica ed in incognito, mi sono soffermato sui tuoi scatti in diverse occasioni; abbiamo modi diversi di riprendere la realtà: tu sei molto più sperimentatrice e coraggiosa nelle pubblicazioni di quanto non sia io. So delle tua scelta abbastanza recente della reflex e quella non la si può portare ovunque, o averla pronta in ogni occasione, come si fa usualmente con un telefono con fotocamera, però potrà darti grandi soddisfazioni. Aspetto nuovi scatti e nuovi esperimenti
      Un saluto affettoso,
      Andrea

      Elimina
    2. Ps: TT, ho dimenticato di scrivere che ho trovato impareggiabili le tue fotografie attraverso le lastre di ghiaccio di qualche anno fa!
      Speriamo che torni il gelo ...
      Andrea

      Elimina
  4. Carissimi, che dire?!? Le foto di Andrea sono come sempre spettacolari!!!! Sicuramente la vostra terra, oltre che essere particolarmente bella e suggestiva, ha la fortuna di essere gestita e tutelata con i giusti criteri di correttezza e operosità e questo vi consente durante la piena di essere sereni e di godere di questi magnifici paesaggi nella loro maestosità!

    Complimenti al fotografo: sei bravo! C'è poco da fa' ;) Per quanto riguarda il CD, Federica ha sovrapposto alla musica di Loreena i canti degli uccellini e i rumori della foresta... Non so l'effetto finale, domani lo proverò a scuola con i miei bambini!!

    Un abbraccio a tutti, Rosi :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai Rosi, io ed Isabella quel pomeriggio abbiamo incontrato qualche difficoltà nel raggiungere le rive del Po. L'argine della golena del Panaro, che hai percorso con noi per arrivare fino alla sua foce e, poi, al Po stesso, era chiuso al transito delle auto (per dire che la piena era proprio alle porte del nostro paese...). Così per giungere al grande fiume in auto, abbiamo fatto quasi una "circumnavigazione" per altre vie e salire sugli argini solo in Veneto dove, contrariamente a quelli emiliani, i rilievi erano percorribili ai veicoli. Il tempo è stato particolarmente favorevole e ci ha aiutati, creando delle luci molto varie e uniche, producendo le atmosfere che abbiamo cercato di riprodurre il più fedelmente possibile con le macchine fotografiche.
      Quanto alla gestione con correttezza delle nostre terre devo dirti, come ho fatto in altre occasioni, che è principalmente frutto di necessità e non dell'impegno di "amministratori capaci". Se non esistesse il reticolo dei canali dei consorzi delle bonifiche, creato alla fine dell' 800, vivremmo tutti su isolotti (i punti più alti della pianura) e le nostre lande sarebbero sommerse dalle acque che scendono dagli Appennini (Bolognese e Modenese)!
      Una curiosità: nella prima e nella seconda fotografia si può notare come la parte di argine rimasta a difendere le pianure emiliane, lombarde e venete, fosse proprio poca, ma sufficiente a reggere la spinta di una massa d'acqua veramente imponente. La piena ha raggiunto circa il livello di circa 10 metri, che per un fiume sono proprio tanti.
      Gli apprezzamenti favorevoli ai miei scatti, che puntualmente arrivano da te, da Rodolfo e dalle ragazze, mi lusingano sempre particolarmente, così come mi gratificano, in generale, tutti i complimenti che pervengono dagli amici speciali che hanno la bontà di seguire questo nostro piccolo (ed incostante) diario.
      Infine, per l'esito del tuo esperimento musicale mi dirai ...
      Un abbraccio a tutti,
      Andrea

      Elimina
  5. Wow Complimenti!! Foto spettacolari o.O

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gentilissima CriA ti ringrazio per questo commento.
      Trovo che siano molto belle anche le fotografie che tu stessa hai condiviso recentemente nel blog, con le quali permetti di intuire a chi vive lontano (ahinoi ... ), il fascino del Lago di Paola.
      A presto,
      Andrea

      Elimina
  6. Ciao Andrea, l'esperimento del CD è andato molto bene, ogni canzone ha tre tracce sovrapposte, l'effetto non è per niente male, l'unica cosa che eliminerei volentieri è la 4° traccia intitolata "sinfonia di 28 bambini di 3 anni" sicuramente più in là apprezzeremo tutti questo sottofondo musicale che accompagna la scenografia boschiva!

    Grazie perl'aiuto! Un saluto Rosi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La vostra idea è originale e credo che la realizzazione sia stata impegnativa, ma conoscendo la cura che tu e Federica applicate solitamente alle vostre rispettive creazioni, penso che tutto sia stato preparato in modo molto professionale.
      Anch'io avevo qualche dubbio sul fatto che non tutte le canzoni potessero essere adeguate al contesto che hai descritto (... e che posso solo immaginare ...), però, in fondo, "stona" solo un brano.
      Quanto all'aiuto che avrei dato, credo che sia stato veramente poca cosa e poi, quando mi si interpella su qualche pezzo musicale che potrei conoscere, si mettono in moto tutte le rotelle della memoria e io mi diverto.
      Aspetto le foto del bosco e ricambio i saluti a tutti, Andrea

      Elimina

AVVISO AI "NAVIGANTI":
Se ora siete in questo spazio, probabilmente avete intenzione di regalarci un vostro commento, ma.........ma se come succedeva a me, tre anni or sono, che giunta al riquadro commenti non sapevo come fare e anche voi non avete un profilo blogger, o non siete blogger e non avete indirizzi URL da incollare o ecc.ecc., ecco come dovete procedere:
sotto, a fianco della voce "Commenta come:" cliccate sulla freccetta e, ad apertura della finesta, selezionate " Anonimo". A questo punto scrivete quello che vorrete dirci e, alla fine, cliccate o sul pulsante "Anteprima" ( per verificare se vi aggrada ciò che si vedrà a pubblicazione avvenuta) o su "Pubblica". Se tutto funziona a puntino, vedrete comparire nello spazio preposto, il vostro commento.


Siatene certi ... i vostri suggerimenti, incoraggiamenti, proposte e quanto vi aggradi dirci, avranno su di noi un unico effetto: quello di spronarci a proseguire, con entusiasmo, il nostro esperimento e renderci felici.
Cercheremo di rispondervi al più presto.
Grazie di cuore,

The Kookaburra Family